Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookie. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

23 Luglio 2019

Conviene comprare una seconda casa in montagna?

Recupero edilizio

filtra i post

Investire nel mattone

 

Settimana sulla neve in inverno e settimana al mare in estate? I dati forniti dal Centro Studi AbitareCo sui rendimenti delle seconde case in montagna danno una risposta diversa.

Le famiglie scelgono sempre di più di comprare una seconda casa in montagna per trascorrere i mesi estivi. Le ragioni di questa ripresa (aumento del 4.7% nel 2018) sono due. Innanzitutto la montagna permette di fuggire dalle località più affollate, con la possibilità di riprendere contatto con la natura e di praticare diversi sport. In secondo luogo subentra un vantaggio economico: i prezzi sono scesi in media del 25% e perciò non sono poche le vere e proprie occasioni d’acquisto.

Ma il vantaggio economico delle seconde case in montagna non si ferma qui. Si compra in montagna anche per affittare a canoni elevati. L’aumento della richiesta di locazioni estive infatti rende i ritorni dell’investimento in montagna molto interessanti.

I dati forniti dal Centro Studi AbitareCo lo mostrano chiaramente: le rendite delle seconde case in montagna e le affluenze estive sono in costante crescita. Questo trend ha coinvolto anche il territorio trentino: Folgaria e Pinzolo figurano tra le località con i migliori rendimenti estivi.

Quindi conviene comprare una seconda casa in montagna? La risposta è sì per almeno tre ragioni: fa vivere una vacanza diversa; costa meno della casa al mare; se affittata presenta un buon ritorno economico.

torna alla lista del blog